Darwinismo canzonettistico

Ovvero, catena succulenta da Alberto: le cinque cover che migliorano le originali.

Ho già risposto nei commenti al suo post, ma poiché ho un emendamento da fare ripropongo qui la mia lista:

  1. I fought the law – The Clash (orig. di Sonny Curtis and The Crickets)
  2. Babe I’m Gonna Leave You – Led Zeppelin (orig. di Joan Baez)
  3. Don’t leave me this way – The Communards (orig. di Harold Melvin & the Blue Notes)
  4. Nothing compares 2 U – Sinead O’ Connor (orig. di Prince)
  5. Tainted Love – Soft Cell (orig. di Gloria Jones)

Passo la catena a chiunque si incarichi solennemente di scovare vere ciofeche musicali nobilitate da una ripassata.

E, per favore, smettetela di indicare cover dei Depeche Mode, che belle magari lo sono, ma le originali pure. Terroristi!

3 commenti su “Darwinismo canzonettistico

  1. Bene, devo arrivare a 25 anni per scoprire che Nothing compares 2 U non é di Sinead O’ Connor.
    Toccare con mano gli abissi della mia ignoranza mi sconvolge.
    (e comunque no, non c’é una cover dei Depeche Mode che sia meglio dell’originale)

  2. Allora, eccoti la nocciolina.
    Because The Night – Patty Smith o dei 10.000 Maniacs (originale di Springsteen)
    Like a Rolling Stone – Rolling Stones (originale di Bob Dylan)
    Mad World – Gary Jules (originale dei Tears for Fears)
    The House of The Rising Sun – The Animals (originale di Pete Seeger, o meglio, canzone popolare del 1800)
    Twist and Shout – Beatles (originale dei Top Notes)

    E adesso opinami. Perchè sapere che ti strafoghi di arachidi a spese di Cisco e nemmeno mi dai la soddisfazione di essere controbattuto, sai, mi lascia l’amaro in bocca. Tipo Crodino, per intenderci.

  3. @tostoini: era vagamente risaputo quando uscì, ma nessuno aveva mai sentito l’originale. Poi Prince ha cominciato a farla live dopo il successo di Sinead (l’ho sentita al Flaminio un ventennio fa), non aveva niente di speciale.

    @Paul. Spettacolare pentina di nomi, exactly what I meant. Ciò dei dubbi solo su Like a Rolling Stone, ché mi sa te la devo invalidare per conflitto d’interesse dei rifacitori (e poi a me diverte un sacco quella di Dylan). Twist&Shout la stavo per mettere anch’io, se solo Alberto avesse pensato alle SEI migliori cover…

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>