Furbo è out

A ottantuno anni è anche comprensibile lo sprezzo delle mode.
Qualcuno però avrebbe pur dovuto avvertire Selva che questa primavera-estate va il corretto.
Dopo gli eccessi delle collezioni degli ultimi anni, in cui l’estetica della scaltrezza outré rivestiva interamente il corpo, celandone ingegnosamemente l’impoverimento, parte la stagione delle trasparenze, delle virtù esibite (anche tessute con materiali di riciclo), della rivendicazione ostentata della salubrità epidermica, anche in perverso controcanto alla degradazione evidente della carne viva.
In passerella la Casta.

Caro Gustavo, le consiglio di rinnovare al più presto il guardaroba. Pensi se le dovesse servire al volo un’ambulanza veramente, poi che figura ci fa ad indossare quei panni durante il trasporto?
Ma non li butti, per carità. Che da qui a qualche mese immancabilmente riandranno. A prescindere da chi saranno firmati.

One thought on “Furbo è out

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>