La neve a Roma

Il CNR fa l’antidoping alle città, e ha trovato tracce di cocaina nell’aria di Roma.
Pare che che le concentrazioni massime si raggiungano nei mesi invernali.

Il pezzo potrebbe anche finire qua, nudo e crudo come dovrebbe essere.
Ma Gemma proprio ieri sera mi raccontava della sua prima indimenticabile nevicata negli anni quaranta: scenario vagamente alla Tim Burton, con la luna piena e Colle Oppio imbiancato ed il permesso eccezionale per tutti di uscire la sera.
Io riandavo invece all’ottantacinque, ma erano pallate di neve a Morena, ché arrivare al centro era un casino.

3 commenti su “La neve a Roma

  1. Non ti sembra ironico parlare di tracce di cocaina e colle OPPIO nello stesso post? Ci fu anche una breve (ma intensa) nevicata nell’86…ricordo i testacoda a piazza del pincio con la mia mitica 126 e la prima multa presa per via del fatto che i Carabinieri non hanno senso dell’umorismo quando per giustificare la bravata dei testacode dissi allapattuglia che mifermo': “a me piacciono i 69…”

  2. Ahah, giuro che non ci avevo pensato. E visto che il post è una libera associazione di rimembranze (come da tag): via Canna a Roma è invece un vicoletto sperduto che sta proprio a Morena: al tempo era tutto buche, che riempivo con carriolate di calcinacci per lavori di muratura che facevamo lì accanto.
    Piazza Ecstasy invece non so dove sia, però mi sa un po’ dappertutto.

  3. Ecstasy Avenue si trova a Lake Placid (in Florida), mentre in vece Avenida Maira sta a Madrid…..Ricordati che sono sempre Dell’Erba…… ehehehe

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>