Mary Giare

Da indiscrezioni pare che gli esperti del ministero avessero individuato lei come ipostasi montaliana della “figura femminile salvifica e consolatoria”.
Per fortuna una segretaria, notando come Mary fosse “pallido e assorto”, ha riconosciuto in lei suo zio Oscar.
Se no sai che gaffe!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>