Non correre, Papa

Emanata dal Vaticano la Pastorale della strada, pregna di interessanti prescrizioni per la sicurezza stradale.
Ad esempio questo sistema di sburocratizzazione della prevenzione:

Il ricorso ai nostri Intercessori celesti non deve far dimenticare l’importanza del segno della croce, fatto prima di iniziare un viaggio. Con tale segno ci rimettiamo direttamente alla protezione della Santissima Trinità.

Contro il calo dell’attenzione:

Durante il viaggio si potrà con frutto anche pregare vocalmente, alternandosi specialmente, nella recitazione, con chi ci accompagna, come per la recita del Rosario che, per il suo ritmo e la sua dolce ripetizione, non distrae il conducente.

Almeno finché non incontrate un incidente su cui esercitare il vostro spirito pacificatore:

Fa’ incontrare la vittima e l’automobilista aggressore in un momento opportuno, affinché possano vivere l’esperienza liberatrice del perdono.

Che il Triangolo sia con voi.

2 commenti su “Non correre, Papa

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>